A La Côte-aux-Fées, tranquillo villaggio di montagna nel Giura svizzero, i rigidi inverni offrono la possibilità ai contadini di esercitare, da novembre ad aprile, una
seconda attività.

Nel 1874 Georges-Edouard Piaget fonda la Maison che porta ancora oggi il suo nome. L’entusiasmo del giovane orologiaio contagia la famiglia,
che in breve si dedica tutta alla produzione di movimenti di alta precisione.

Timothée Piaget, uno dei figli del fondatore, prende in mano le redini dell’azienda nel 1911. Egli sarà in grado di sfruttare l’ottima
reputazione per dare alla Maison una nuova dimensione. A partire dagli anni Venti, Piaget sarà fornitore di tanti marchi di orologeria prestigiosi.
Da piccolo produttore di movimenti diventa un nome noto che crede nel proprio savoir-faire, ne fa la propria forza e lo afferma nel 1942 con un primo slogan: «Lusso
e Precisione».

Nel 1943 la famiglia Piaget prende una decisione fondamentale per il futuro dell’azienda: deposita il marchio. Da questo momento Piaget diventa produttore di
orologi, li firma e li mette sul mercato con il proprio nome. Questa rinascita di Piaget è possibile grazie a Gérald e Valentin Piaget, nipoti del fondatore.

Autentica rivoluzione orologiera, il movimento extra-piatto diventa il simbolo dello spirito pioneristico di Piaget. Nel 1957 la Manifattura di La Côte-aux-Fées
presenta il famoso calibro extra-piatto a carica manuale 9P, sviluppato da Valentin Piaget. Un anno dopo egli deposita due domande di brevetto per un nuovo
movimento: con i suoi 2,3 mm di spessore, il 12P vale a Piaget l’ingresso nel Guinness dei Primati per aver creato il movimento automatico più piatto al mondo.

 

Sempre alla ricerca della perfezione, Piaget prende la decisione di produrre esclusivamente orologi realizzati con metalli preziosi.

È sotto l’insegna di «Piaget Orologiaio – Gioielliere» che il marchio apre la sua prima boutique nel 1959, a Ginevra. Da questo momento le due competenze si legano inscindibilmente.

L’anima di gioielliere di Piaget apre orizzonti creativi inimmaginabili.

Nel 1979 Piaget si ispira all’eleganza sportiva dei campi di polo – dove si raduna il jet set – per creare la collezione Piaget Polo. Orologi eccezionali in oro massiccio,
queste icone del lusso divengono i segnatempo preferiti dalle star internazionali.

Nel 1998 Piaget mette in risalto il suo savoir-faire e rivendica, in controtendenza rispetto ai tempi correnti, eleganza e raffinatezza. Il movimento extra-piatto continua ad essere
un elemento distintivo per la Maison. Piaget realizza quindi il movimento 430P, successore del 9P, per il modello Altiplano, capolavoro di purezza e classicismo.

Nella Manifattura di La Côte-aux-Fées e in quella di Ginevra, dal 2001 ospitata all’interno di una nuova struttura, la Maison raggruppa oltre 40 competenze
nell’ambito dell’orologeria e della gioielleria. Un know-how unico che il marchio non ha mai smesso di consolidare e sviluppare per mantenere vivo il sogno.

Website: www.piaget.com